Articoli marcati con tag ‘ermeneutica’

Eredità europea e nuova oikoumene in H. G. Gadamer

.1. L’urgenza di una «Idea d’Europa»:

Nell’attuale agenda delle priorità politiche compare la costruzione, o il miglioramento, dell’edificio europeo. Sono molti gli studiosi e gli intellettuali che si sono mossi in tale direzione: ci basti qui ricordarne solo alcuni per rimarcare l’urgenza di un simile campo di ricerca.  Tra questi Massimo, Cacciari ha cercato di definire il profilo, mutevole e tragico, dell’identità europea1; Giovanni Reale ha sottolineato la necessità “antropologica” di un «uomo europeo»2; Derrida, invece, ha sviluppato un’attenta riflessione sul rapporto tra praxis politica e θεωρέω, indagando le possibilità storiche per un’Europa dell’ad-venire.3In vero è difficile trovare un pensatore europeo che non si sia mai interrogato sul significato e sul senso d’Europa. Infatti, in modi molto differenti, anche Nietzsche, Hegel, Husserl, Patocka, Habermas, Schmitt ne hanno approfondito il tema. Vista la vastità dell’argomento , sarà qui proposta una breve introduzione al concetto di «eredità europea» a partire dall’intenso dibattito che si sviluppò attorno all’ermeneutica di H. G. Gadamer. Leggi il resto di questo articolo »

  1. Si pensi a Geofilosofia dell’Europa o, in una certa misura, a Il Potere che frena.
  2. G. Reale, Radici culturali e spirituali dell’Europa. Per una rinascita dell’uomo europeo. Milano, Raffaello Cortina Editore, 2003.
  3. J. Derrida, L’autre cap suivi de La Democrazie ajournéé. Paris, Le Editions de Minuit, 1991.

Eraclito: una luce tra le ombre (pt.2°)

Nel precedente articolo sono state analizzate le fondamenta del pensiero di Eraclito cercando di individuare i punti cardine della sua filosofia. Superando  difficoltà ermeneutiche e filologiche, si è  individuato il punto focale della filosofia eraclitea nella teoria degli opposti, vera soluzione al problema dell’armonia nascosta. Per spiegare ulteriormente  la  teoria dei contrari, Eraclito introduce i due celebri  esempi del fuoco e del fiume. In entrambe i casi però ci si trova dinanzi ad inesattezze interpretative che vale la pena affrontare, per rimanere quanto più possibile fedeli al pensiero di Eraclito. Solo un doveroso riesame ermeneutico dei frammenti eraclitei, oltre a rappresentare una sorta di dovere etico nei confronti della filosofia antica, permette di definire  con maggior completezza il pensiero filosofico di questo autore.

Leggi il resto di questo articolo »